Lampedusa bella e sostenibile, anche a Natale!

A Lampedusa si sa, si va in estate, di certo non inverno quando le strutture ricettive come le nostre sono pressoché perennemente chiuse e il mare, la vera forza dell’isola, non è balneabile. Ci sembrava valesse la pena però, condividere con voi la notizia della realizzazione dell’ “Albero di Natale ecologico”.

 

Realizzato dai volontari della Croce Rossa Italiana dell’isola e inaugurato lo scorso 15 dicembre  l’“Albero di Natale ecologico” è alto ben quattro metri e si eregge in piazza Libertà, di fronte alla sede del Comune.

Si compone di circa 3.000 bottiglie di plastica riciclate e ovviamente ha lo scopo non solo di addobbare la città ma anche (e soprattutto) quello di sensibilizzare gli abitanti dell’isola.

Si tratta di un ulteriore passo dell’amministrazione comunale, verso una Lampedusa più sostenibile. Uno dei tanti interventi che appartengono a una campagna, avviata alcuni mesi fa, che trova sempre maggiore attenzione e riscontro.

Lo scorso luglio infatti il sindaco Salvatore Martello aveva annunciato il divieto di utilizzo di stoviglie in plastica a partire dal 31 agosto, motivandolo affermando che «c’è la necessità di facilitare la raccolta differenziata e lo smaltimento dei rifiuti, e di limitare l’inquinamento da plastiche del nostro mare, che sta avendo pesanti ripercussioni anche sulla fauna marina e di conseguenza sulle attività legate alla pesca. Capisco che per residenti, turisti, attività commerciali e artigianali sarà una piccola rivoluzione, ma è un provvedimento necessario: dobbiamo imparare ad adottare nuove abitudini quotidiane per rispettare l’ambiente e migliorare la qualità della vita».

 

 

 

2018-12-31T09:31:31+00:00Dicembre 31st, 2018|0 Comments