fbpx
logo costa house resort

Granita e brioches: la colazione tipica siciliana

Lampedusa è un posto da favola! Un’isola dove le acque cristalline sfiorano spiagge dorate e dove il sole scalda il cuore tanto quanto la pelle. Questa sublime isola mediterranea è un angolo di mondo che ha conservato la sua autenticità e le sue tradizioni nel corso dei secoli. Ma Lampedusa non è solo un capolavoro della natura: è anche un luogo in cui la gastronomia rappresenta una forma d’arte, un tassello fondamentale dell’identità culturale dell’isola.
Attraversare le strade di Lampedusa all’ora di colazione è un’esperienza che risveglia tutti i sensi. L’aria è pervasa dal profumo inebriante del caffè appena fatto e, in ogni angolo, si può percepire anche l’invitante aroma della granita, strettamente imparentata con la versione siciliana, ma rispetto a quest’ultima qui si tratta di un dessert dalla consistenza piuttosto granulosa, servita in una coppa o in un bicchiere e assaporata con il cucchiaino, con o senza brioches.
Questa delizia rinfrescante ha radici profonde, per l’appunto, nella tradizione siciliana e si è fatta strada fin qui, su quest’isola incantata, dove ogni sorso sembra catturare l’essenza stessa del Mediterraneo.
Ma cosa sarebbe la granita senza la sua compagna inseparabile, la brioche? Morbida, dolce, profumata, la brioche rappresenta la controparte perfetta, quella carezza vellutata che equilibra la freschezza della granita. Questa coppia culinaria è diventata, nel tempo, simbolo di un rituale mattutino che va oltre il semplice nutrirsi: è un momento di condivisione, un’occasione per rallentare e assaporare le piccole gioie della vita.

Storia della granita: una delizia fra tempo e tradizione

granita fragola

Quando si pensa alla Sicilia generalmente non si può fare a meno di immaginare le sue spiagge e le acque azzurre e cristalline, ma questa isola è anche famosa per le sue prelibatezze e per i dolci dell’estate, tra  cui spicca la granita, dessert rinfrescante che ha reso celebri i caldi mattini siciliani.

Le sue origini risalgono allo Sherbet arabo, una bevanda fredda e simile al sorbetto, con sapore di frutta e rose, che era stata importata durante la dominazione degli Arabi in Sicilia.
Le origini della granita affondano le radici nell’antichità. Si racconta che, nelle alte montagne siciliane, i nativi raccogliessero la neve per conservarla in speciali grotte o “neviere“. Quando giungeva l’estate, la neve veniva grattugiata finemente e condita con succhi di frutta o essenze naturali, offrendo un sollievo immediato dal calore soffocante.
Con il passare dei secoli, la granita ha subito una vera e propria evoluzione, integrando nuovi ingredienti e tecniche di preparazione. Nel XVI sec. venne introdotto un pozzetto di legno e zinco, dove la neve e il succo di frutta venivano mescolati con un’apposita manovella, per un composto più granuloso, accompagnato dalla famosa brioches, già sua compagna fedele.  I primi gusti erano solo fragola, limone e arancia, ma a partire dal XVII secolo vennero introdotti altri gusti, quali gelsi, pistacchio, mandorla, caffè, cioccolato: proprio quella varietà di gusti che ha iniziato a riflettere la biodiversità e la ricchezza della terra siciliana, dando vita a un mosaico di sapori in grado di soddisfare ogni palato.

granita fichi d'india
E come ogni grande protagonista della cultura siciliana, anche la granita ha fatto il suo viaggio verso le isole minori, arrivando a Lampedusa. Qui, questa delizia ha trovato un nuovo terreno fertile per esprimersi, adattandosi al contesto insulare e alle sue specificità, trovando, in maniera particolare, nei gusti dei fichi d’india e dei gelsi la massima espressione gustativa e di tipicizzazione locale. A Lampedusa, la granita non è solo un rinfresco, ma diventa un simbolo di accoglienza, un gesto d’amore verso chi, proveniente da lontano, cerca un angolo di paradiso e ristoro nel cuore del Mediterraneo.

Il processo di creazione: l’arte di trasformare semplici ingredienti in un capolavoro di sapore

 

granita limone

Con la sua texture vellutata e il suo profilo gustativo inconfondibile, quello che porta alla realizzazione della granita può sembrare il frutto di un processo complesso. Eppure, come spesso accade con le vere delizie della vita, la sua magia risiede nella semplicità, con pochi, ma essenziali, ingredienti: acqua, zucchero e, naturalmente, il sapore dominante, che può variare dalla frutta alle essenze aromatiche. La proporzione tra questi ingredienti è fondamentale e segue regole ben precise, garantendo quella consistenza particolare, né troppo liquida né troppo solida, che rende la granita una vera esperienza sensoriale.
Il metodo tradizionale di preparazione richiede pazienza e dedizione e, una volta amalgamati zucchero e acqua, si aggiunge il sapore scelto, che può essere un succo di frutta fresca, un estratto o una purea.
Questa miscela viene poi lentamente congelata, e durante il processo, viene mescolata con regolarità per evitare la formazione di cristalli di ghiaccio troppo grossi, ottenendo così quella texture cremosa e granulosa al tempo stesso, che è il segno distintivo della granita.

La brioche perfetta: quando la tradizione siciliana incontra la maestria artigianale

 

Brioches

Se la granita rappresenta il cuore delle colazioni siciliane, la brioche ne è l’indispensabile compagna di viaggio. Il duo inscindibile di granita e brioche ha saputo conquistare non solo il cuore dei siciliani ma anche quello di chiunque abbia avuto la fortuna di assaporare questa combinazione. Ma cosa rende la brioche siciliana così speciale?
A prima vista, una brioche potrebbe sembrare una semplice dolcezza lievitata, ma nella sua tradizionale versione siciliana nasconde una storia, una tradizione e una serie di caratteristiche che la rendono ineguagliabile. La sua superficie dorata, lucida e leggermente croccante, cede il passo a un interno soffice e fragrante, in cui il gusto dolce, ma mai stucchevole, si rivela in tutta la sua pienezza. Sotto i raggi del sole siciliano, questa brioche rilascia un profumo avvolgente, che sa di burro fresco, di vaniglia e di un pizzico di agrumi, evocazione di mattine luminose e di ritmi lenti.

L’arte di creare una brioche siciliana inizia dalla selezione degli ingredienti: uova fresche, burro di qualità e una giusta dose di zucchero. Ogni componente deve essere dosato con precisione, in un equilibrio studiato per ottenere quella morbidezza e quel sapore distintivo. La lievitazione, lunga e paziente, garantisce alla brioche la sua struttura ariosa e soffice. Durante questo processo, il dolce acquista volume e personalità, mentre gli aromi si intensificano e si amalgamano.

Brioche buns

E poi c’è la forma. Una brioche tradizionale siciliana si presenta spesso con un piccolo “tuppo” sulla sommità, un dettaglio che, oltre a rappresentare un richiamo estetico, evoca antiche tradizioni.
Ma la vera magia si svela al momento della degustazione: immaginate di spezzare una brioche calda e di immergerla in una fresca granita con panna. La combinazione della friabilità esterna e della morbidezza interna della brioche, con la grana fine e il sapore intenso della granita, crea un contrasto che è una vera e propria sinfonia per il palato.
Questo dolce rituale, così profondamente radicato nella cultura siciliana, è un’esperienza multisensoriale.
E se la granita rappresenta l’anima fresca e vivace dell’isola, la brioche siciliana, in tutta la sua dolce e soffice perfezione, ne è una testimonianza luminosa, in un connubio che celebra la generosità e la ricchezza dei sapori siciliani.

Dove assaporare la migliore granita e brioche a Lampedusa

granita caffè e panna

A Lampedusa non c’è solo un’atmosfera da favola, ma è anche meta per gli amanti del buon cibo e anche la colazione con granita e brioche riesce ad occupare un posto d’onore, come riflesso siciliano. Ma allora dove gustare la migliore combinazione di questi deliziosi protagonisti? Ecco alcuni indirizzi imperdibili.

La Gelateria O’ Scià è una tappa obbligata per chi vuole immergersi in una tradizione che sa di mare e di sole. Qui, la granita viene preparata seguendo antiche ricette, privilegiando ingredienti locali di primissima qualità.

Il Bar Isola delle Rose è un angolo di paradiso dove la caratteristica vista si unisce al piacere di una granita freschissima. I commenti dei visitatori parlano da soli.

Il Bar dell’Amicizia è un luogo dove la tradizione culinaria incontra l’ospitalità tipica dell’isola.
Il Paradise – Gelateria, Pasticceria, un nome che è tutto un programma. Qui, ogni sorso di granita è un tuffo nel gusto e nella tradizione, mentre la brioche, soffice e fragrante, sembra appena sfornata dalla nonna.

Infine, il Bar Roma, la Gelateria Voscenza, e poi ancora il Caffè del Porto, il Gran Café Royal e il Café Cristal, veri e propri punti di riferimento per i locali e i turisti.

Visitare Lampedusa e non assaporare una granita e brioche in uno di questi luoghi sarebbe un vero peccato. Ogni bar e caffetteria ha la sua storia, il suo segreto, la sua personalità, e se desideri vivere un’esperienza autentica, immergendoti nella cultura e nei sapori dell’isola, queste sono le tappe che non puoi assolutamente perderti.

Dove pernottare a Lampedusa: un angolo di paradiso in mezzo al mare

Lampedusa è una terra di emozioni, sogni e tradizioni, che ha ispirato storie d’amore e avventure, regalando ai suoi visitatori ricordi indelebili. E se Lampedusa ti ha già stregato con le sue bellezze naturali, ecco allora dove potrai trascorrere le tue notti estive: l’essenza pura del comfort e del relax, il luogo dove ogni dettaglio parla di cura e attenzione. Costa House Resort è questo e molto di più. Situato in una posizione privilegiata, permette di vivere Lampedusa in tutto il suo splendore, garantendo un’esperienza di soggiorno che combina la tradizione dell’isola con standard di lusso e comfort. Immagina di svegliarti in una stanza finemente arredata, dove ogni elemento racconta una storia. Apri la finestra e lascia che il profumo del mare ti accarezzi, mentre i primi raggi del sole illuminano il panorama, regalandoti una vista mozzafiato.
Costa House Resort è una sinfonia di colori, suoni e sensazioni, dove il design moderno si fonde armoniosamente con l’essenza autentica di Lampedusa.
Ma ciò che rende speciale il tuo soggiorno qui non è solo l’atmosfera o la vista, ma soprattutto l’accoglienza genuina, la passione e l’attenzione al dettaglio del team del Costa House, che si dedica ogni giorno a garantire un’esperienza indimenticabile ai suoi ospiti.

Stai pianificando una vacanza a Lampedusa ad agosto o settembre? L’estate in quest’isola è un momento magico, dove ogni giorno offre nuove avventure e sorprese. Prenota ora la tua vacanza dei sogni e assicurati un’esperienza unica, dove ogni alba e tramonto diventeranno i tuoi momenti indimenticabili.

×